Le interviste di Oltreconfine
Il Monte Analogo, Firenze ¤ www.monte-analogo.com

Intervista a Chiara Tucci

di

in Nel Tempio dei Libri (Oltreconfine - n° 6 - Lug/Ago 2012)
€ 7.90 + spese sped.
Raccontaci la storia de Il Monte Analogo: quando nasce e perché?
La libreria nasce nel 2004 dalla passione per la spiritualità e dal desiderio di creare un luogo armonico dove le persone possono trovare un messaggio positivo e costruttivo per la loro vita. Abbiamo voluto creare un piccolo ambiente dove è possibile acquistare libri esoterici nuovi e usati. Disponiamo anche di una saletta adibita a presentazione di libri e corsi.

La libreria prende il nome dal romanzo Il Monte Analogo di René Daumal. Come mai questa scelta?
Ho sempre amato il romanzo di Daumal per la metafora della Montagna Sacra, riportata in varie tradizioni iniziatiche. Ognuno di noi deve scalare la Montagna Sacra per conoscere se stesso e trovare la pace interiore: mi è sempre piaciuto il parallelismo che c’è nel romanzo tra il viaggio reale, che può essere un pellegrinaggio o un’ascesa alpinistica, e il viaggio iniziatico, simbolico, che è sempre un’ascesa interiore.

Ci sono dei settori in cui la libreria è specializzata?
No, perché ogni persona che viene qui è animata da una propria ricerca personale – chi l’alchimia, chi la magia, chi la meditazione, chi lo yoga... – quindi la libreria vuole essere specializzata in ogni via e percorso. Per questo abbiamo un po’ di tutto. Non ci interessa proporre qualcosa in particolare. Al contrario, spesso le persone cercano un testo particolare, magari fuori catalogo, e noi tentiamo di rintracciarlo per loro in tutta Italia e anche fuori dall’Italia nel caso di libri in lingua straniera. Inoltre vendiamo anche testi esoterici usati. Acquistiamo intere collezioni di privati, ma siamo disposti anche a scambiare due-tre libri usati con un cliente. Questo per noi è molto importante, perché ci sono libri fuori catalogo da molti anni che magari sono preziosi per il percorso di qualcuno ed è giusto che possano essere ancora reperibili.

Chi sono i frequentatori abituali del Monte Analogo?
La maggioranza sono persone tra i trenta e i cinquanta anni, ma anche i giovani sono interessati alla spiritualità: vengono da noi per curiosare e per comprare libri di magia, psicologia, discipline olistiche, testi sullo studio dei Tarocchi e su altri argomenti.

(continua)

Seguici su Facebook Seguici su Youtube Seguici su Twitter Seguici su Anobii
iscriviti alla newsletter
Iscriviti tramite Facebook
oppure

Acconsento al trattamento dei miei dati personali (decreto legislativo 196 del 30/Giugno/2003)